Cosa prevede l'ordinanza "Capodanno sicuro"

 

A) Misure per pubblici esercizi.

Ai titolari o gestori di pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, agli esercenti degli esercizi di vicinato, di media e grande struttura di vendita, agli esercenti di vendita al dettaglio su area pubblica, ai laboratori artigianali alimentari con annessa attività di vendita di bevande, nonché agli operatori professionali e non professionali che esercitano attività di vendita e somministrazione su aree pubbliche che operano nel territorio del Comune di Gela;

  1. È fatto divieto assoluto di somministrare e vendere da asporto bevande in contenitori, in bottiglie di vetro e lattine. La somministrazione deve avvenire in bicchieri di carta o di plastica nei quali le bevande devono essere versate direttamente da chi esegue la  somministrazione o vendita, dalle ore 18:00 alle ore 07:00 di ciascun giorno, precisando che il predetto divieto non opera nel caso in cui la somministrazione e la conseguente consumazione avvengano all'interno dei locali c/o pertinenze esterne autorizzate, purché la mescita avvenga all'interno dell' area delimitata e con modalità tali da non vanificare il divieto di vendita e/o consumo da asporto.
  2. Di attenersi alle sotto indicate misure:

-          obbligo di posizionare idonei contenitori per il deposito di bicchieri di plastica, che non dovranno essere abbandonati sul suolo pubblico o aperto al pubblico;

-          obbligo, prima della chiusura serale dell'attività, di effettuare un'accurata pulizia degli spazi antistanti (inclusa strada e marciapiede) delle aree utilizzate per gli allestimenti esterni con tavoli e sedie, rispettando le regole per i rifiuti della raccolta differenziata;

-          di avvalersi delle procedure più veloci per contattare le Forze di Polizia al fine di allontanare ed isolare clienti molesti, ubriachi e minorenni che chiedono da bere nonostante i divieti;

-          di evitare che gli avventori si allontanino dal pubblico esercizio e relativa pertinenza con bicchieri di vetro e gettino rifiuti di ogni genere al suolo,;

-          di evitare assembramenti all'esterno e nelle immediate vicinanze;

A tal fine, i titolari o gestori di attività di somministrazione di alimenti e bevande sono responsabili della corretta applicazione di quanto sopra disposto e dovranno adottare, nei confronti dei propri avventori, le necessarie misure di informazione di controllo.

 

B) Misure generali in materia di consumo bevande

Fermo restando quanto previsto al punto precedente, a chiunque operi nel territorio comunale è fatto divieto del consumo, su aree pubbliche o su aree private ad uso pubblico, di bibite o alcolici in contenitori, bottiglie e bicchieri di vetro, nonché lattine, acquistati o a qualsiasi titolo detenuti, dalle ore 18:00 alle ore 07:00.

E', altresì, vietato su tutto il territorio comunale e per l'intera giornata da parte di tutti i consumatori il deposito anche temporaneamente, l'abbandono e la dispersione sul suolo pubblico di bottiglie di vetro, lattine e contenitori di qualsiasi forma e materiali.

Per inosservanza dei punti A) e B) della predetta ordinanza si applica la sanzione amministrativa pecuniaria che va da euro 25,00 ad euro 500,00 secondo le modalità di cui alla L 689/ 1981.

La presente ordinanza verrà pubblicata all'Albo Pretorio informatico del Comune di Gela e avrà decorrenza dal 30 dicembre 2017 all'otto gennaio 2018.

 

Appalti pubblici. Si aggiorna l’elenco degli operatori economici

L’Amministrazione Comunale di Gela, avendo vigente un elenco di operatori economici compatibili con il decreto legislativo sui contratti pubblici, utilizzerà l'elenco formato per la selezione degli operatori economici da invitare alle procedure negoziate relativamente ai cosiddetti contratti sottosoglia.

Le imprese iscritte nell'elenco approvato lo scorso mese di luglio sono tenute a comunicare ogni variazione di recapito o requisiti posseduti, trasmettendo la documentazione necessaria per gli opportuni aggiornamenti. Inoltre, è possibile fare istanza per le nuove iscrizioni nell'elenco, purché per l'operatore economico non ricorrano i motivi di esclusione e lo stesso sia in possesso dei requisiti di qualificazione necessari per l'assunzione di lavori pubblici.

Il modello per la richiesta di iscrizione, disponibile qui, è corredato delle dichiarazioni attestanti il possesso dei requisiti di ordine generale e di idoneità professionale.

L’istanza deve essere inviata, in busta chiusa, al Comune di Gela Settore Lavori Pubblici - Piazza San Francesco l - 93012 Gela, a mezzo servizio postale, corriere espresso o consegna a mano al protocollo generale del Comune di Gela entro il prossimo 31 gennaio.

Approvata la short list per intercettare fondi pubblici

Al Comune di Gela è stato approvato l’elenco degli ammessi e dei non ammessi alla costituzione della short list di professionisti e società di comprovata esperienza curriculare esterni all’amministrazione comunale per il conferimento di incarichi di supporto specialistico, nell’ambito di predisposizione, realizzazione, attuazione e monitoraggio di programmi con Fondi Comunitari, Nazionali e Regionali. Lo ha reso noto il vice sindaco Simone Siciliano, con delega allo Sviluppo Economico e Grandi Opere. Dopo l’avviso pubblico dello scorso 7 luglio, al protocollo generale sono state depositate 97 domande di partecipazione. L’elenco non comporta alcun diritto da parte del candidato ad ottenere incarichi professionali, considerato che la finalità dell’avviso era quella di rendere manifesta la disponibilità dei partecipanti ad alcuni ambiti tematici di interesse. Questi ultimi riguardano Cultura e Turismo Sostenibile, Ambiente ed Energie Rinnovabili, Sostegno all’imprenditoria locale, Formazione Professionale, Governance Territoriale, Sviluppo e Innovazione Attuazione Psr, Innovazione dei Processi di Funzionamento della Pubblica Amministrazione.

Istruzioni per richiedere la Carta di Identità Elettronica

A norma dell'articolo 10, comma 3 e seguenti, del D.L. 78/2015, recante disposizioni urgenti in materia di enti territoriali, convertito in Legge 6 agosto 2015 n. 125, è stata introdotta la nuova carta di identità elettronica (C.I.E.), che sostituirà definitivamente quella in formato cartaceo e che avrà funzioni di identificazione del cittadino, oltre ad essere documento di viaggio in tutti i Paesi appartenenti all'Unione Europea ed in quelli con cui lo Stato Italiano ha firmato specifici accordi.

A partire da giorno 18/12/2017 il Comune di Gela rilascerà solo carte d'identità in formato elettronico. A partire da tale data, cesserà, pertanto, l’emissione della Carta di Identità in formato cartaceo. Il costo della Carta di Identità Elettronica, in caso di primo rilascio, comprensivo del diritto fisso Comunale e dei diritti di Segreteria, è di € 22,21. In caso di smarrimento, furto o deterioramento il costo della carta è di € 27,37. I cittadini o i genitori o tutori, in caso di minore, dovranno prenotarsi online, previa registrazione, accedendo direttamente alla piattaforma informatica del Ministero dell’Interno al seguente indirizzo web: https://agendacie.interno.gov.it . I cittadini prenotati dovranno presentarsi, il giorno e l’ora stabiliti, allo sportello anagrafe muniti di una foto tessera recente e non anteriore a 6 mesi, in formato cartaceo o elettronico, su supporto USB, dello stesso formato utilizzato per il passaporto, la tessera sanitaria per la lettura elettronica del codice fiscale, la carta d'identità scaduta/deteriorata o denuncia di smarrimento/furto della stessa.

Il Comune identifica il soggetto richiedente, ne acquisisce i dati e richiede l’emissione della C.I.E. al Ministero dell’Interno, nel contempo rilascia al richiedente la ricevuta della richiesta.

I punti di accoglienza della richiesta di rilascio della Carta di Identità Elettronica da parte dei cittadini italiani residenti all’estero ed iscritti all’AIRE (Anangrafe Italiani Residenti all’Estero) saranno i Consolati.

L'Ufficio Anagrafe, per l'emissione della C.I.E., è solo il punto d'identificazione del cittadino e ricezione della richiesta. Sara' a cura dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, tramite il Ministero dell'Interno, spedire la C.I.E. all'indirizzo indicato dal cittadino, entro 6 gg. lavorativi. Non potrà pertanto essere addebitata alcuna responsabilità all'Amministrazione Comunale, qualora i tempi di rilascio non siano compatibili con i motivi rappresentati dal cittadino. Si raccomanda, pertanto, ai cittadini di verificare per tempo la scadenza della propria carta di identità, evidenziando che il rinnovo è possibile nei 6 mesi antecedenti al suo termine di scadenza e che le carte d'identità cartacee, già emesse, rimangono valide fino alla loro scadenza naturale. A tal proposito, si ricorda che il formato cartaceo potrà essere rilasciato solo ed esclusivamente in casi eccezionali e documentati mediante consegna di copia di: certificazioni sanitarie, titoli di viaggio, partecipazione a consultazioni elettorali, concorsi, gare d'appalto.

Il cittadino maggiorenne, al momento della richiesta della C.I.E., ha facoltà di indicare il proprio consenso oppure diniego alla donazione di organi e tessuti in caso di morte. Tale indicazione è trasmessa al sistema informatico trapianti. Nel caso in cui il cittadino intende modificare la propria volontà si deve recare presso la propria ASL di appartenenza oppure le Aziende Ospedaliere o gli ambulatori e i medici di Medicina Generale o i Centri Regionali per i trapianti.

Refezione scolastica. Procedura negoziata sul Mepa per l’affidamento del nuovo servizio

Al Comune di Gela è stata avviata la procedura con l’offerta economicamente più vantaggiosa per l’affidamento del servizio di refezione scolastica. Lo ha reso noto il sindaco Domenico Messinese. L’aggiudicazione sarà esperita con la procedura negoziata sulla piattaforma elettronica del Mepa, il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione, con scadenza della presentazione delle offerte fissata alle ore 12:00 di lunedì 18 dicembre. Gli operatori economici accreditati presso Consip – MEPA che intendono partecipare potranno fare riferimento alla Richiesta D’Offerta, Rdo n° 1793087.

Questo sito web utilizza cookie tecnici e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso clicca su `Approfondisci`. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su `Accetto` acconsenti all`uso dei cookie.